Trasforma le tue foto in un ritratto a matita

Hai mai pensato di trasformare la tua foto preferita in un ritratto degno di un artista?

 

Applicare un “effetto matita” è più facile di quanto si pensi, e non c’è bisogno di essere dei professionisti. Basta usare Photoshop!

Per prima cosa, apri l’immagine che vuoi modificare con il programma. Nel pannello dei livelli in basso a destra, clicca con il tasto destro sul livello della foto, e poi su duplica livello per averne una copia identica. Selezionando l’immagine duplicata, vai su Immagine > Regolazioni > Togli saturazione, per convertirla in bianco e nero e poi duplica anche questo livello. Selezionando quest’ultimo, premi CTRL+I per rendere l’immagine in negativo invertendone i colori.

Arrivati a questo punto avrai tre livelli distinti: la fotografia base, un duplicato in bianco e nero e un altro duplicato in bianco e nero in negativo. Ora bisognerà applicare un filtro al secondo livello duplicato: per prima cosa selezionalo e cambia metodo di fusione dal menù a tendina appena sopra i livelli. Scorrendo le voci, seleziona Colore scherma. Al momento l’immagine sarà bianca, per questo sarà necessario utilizzare un filtro: dal menù seleziona Filtro > Altro > Minimo e imposta un valore compreso tra 1 e 5, variandone i parametri a seconda delle tue esigenze. Una volta soddisfatto del risultato, salva il tuo ritratto a matita personalizzato!

 

Se desideri aiuto per la grafica della tua azienda, non esitare a contattare Visual ID a info@visual-id.it.

La foto “social” perfetta? Questione di pixel

Creare contenuti per le pagine Facebook è semplice, ma non sempre abbiamo le competenze necessarie per rendere al meglio le nostre immagini.

Come saprai, Facebook richiede dimensioni specifiche: ignorando tali misure, si rischia di caricare una foto inadatta, che verrà necessariamente tagliata…il risultato sarà un’immagine di profilo o una cover tagliata, decentrata o sgranata. 

Per evitare problemi di dimensione, definizione o compatibilità, basta giocare d’anticipo:

– Per la tua immagine del profilo,  ritagia una foto di forma quadrata 180×180 pixel.

La stessa comparirà sotto forma di icona a fianco di tutti i tuoi commenti: in questo caso, sarà generata automaticamente da Facebook, con dimensioni pari a 32×32 pixel.

–  Se stai scegliendo la fotografia da impostare come cover del tuo profilo, ricorda che la misura ideale per riempire lo spazio (e non ritrovarsi un’immagine tagliata) è di 851×315 pixel.

– La foto della tua timeline, invece, non dovrà essere più piccola di 403×403 pixel.

– Per quanto riguarda invece le fotografie caricate nella tua galleria personale, la dimensione massima consentita è di 2048×2048 pixel.

– Se vuoi condividere un link mantenendo un’immagine civetta accattivante, tieni presente che la dimensione ottimale dell’anteprima che comparirà sul tuo profilo è di 155×114 pixel

Cambiare la foto profilo e la cover è semplice e veloce: per farlo ti basta andare sulla tua pagina personale e cliccare sulla piccola icona a forma di macchina fotografica che compare sulla sinistra delle due immagini. Clicca, scegli una nuova immagine da caricare o ripesca tra quelle che hai già aggiunto alla tua galleria personale…E il gioco è fatto!

Se desideri aiuto per la grafica della tua azienda, non esitare a contattare Visual-ID a info@visual-id.it.

 

Cos’è quella sigla sul DVD?

Osservando un DVD o  confezione della videocamera, vi sarà capitato di imbattervi in sigle misteriose, cui non avete saputo dare una spiegazione.

Ecco una mini-guida alla scoperta di formati e risoluzioni audiovisive:

DV
Digital Video. E’ un formato di acquisizione (ormai obsoleto) creato per semplificare e unificare il processo di ripresa, acquisizione, editing, oltre che per aumentare la qualità del video rispetto ai sistemi precedenti.

HDV

High Definition Video. E’ il successore del formato DV, utilizza una risoluzione anamorfica 1920×1080 o 1280×720. Questo permette di creare un video abbastanza contenuto da essere registrato in una normale cassetta MiniDV.

HD

High Definition.Contrariamente a quanto si crede, il formato HD é diverso da quello HDV: in questo formato i pixel quadrati offrono una immagine più nitida, aumentando però la pesantezza del file.

4K

Quattromila. Indica la risoluzione massima di una particolare videocamera. Con l’acronimo 4K si intende una risoluzione massima di 4096×2160 pixel. Oggi la risoluzione 4K é la migliore disponibile sul mercato, ed é chiamata anche Ultra-HD.

MPEG-4

E’ il nome dato all’insieme di standard necessario per la codifica dell’audio e del video digitale, sviluppati dall’ISO/IEC Moving Picture Experts Group (MPEG). L’MPEG-4 è uno standard utilizzato principalmente per applicazioni come la videotelefonia e la televisione digitale, per la trasmissione di filmati via Web, e per la memorizzazione su supporti CD-ROM.

HDMI

High-Definition Multimedia Interface, è un’interfaccia audio/video usata per trasferire dati video non compressi e dati audio digitali compressi o non, trasmessi da una sorgente HDMI (per esempio da un controller video) a un monitor, a un proiettore, a un televisore digitale o a un dispositivo audio digitale compatibile. L’HDMI è il sostituto digitale dei precedenti standard video analogici, come lo SCART.

SCART

Syndicat des Constructeurs d’Appareils Radiorécepteurs et Téléviseurs. Questa sigla indica un particolare tipo di connettore utilizzato nei televisori e negli apparecchi che ad esso devono essere collegati.

Anche Visual-ID registra in 4K! Sei interessato? Contattaci qui!